Un appuntamento con la bellezza #12 GEL ALOE VERA DI ST.BARTH

In questo appuntamento vorrei ‘uscire allo scoperto’ e confidarvi una mia dipendenza. Perché di questo si tratta. Sono irrimediabilmente dipendente dal GEL ALOE VERA DI ST.BARTH.
Prima di giudicarmi fatemi spiegare! Partiamo dalle origini: Ligne St.Barth nasce da un progetto-esigenza della fondatrice con problemi di dermatiti e psoriasi. La linea si fonda sulla necessità di un prodotto ‘in purezza’ senza componenti che potrebbero infastidire una pelle, per così dire, difficile e irritata. Un po’ un precursore della corrente ‘clean’ che tanto ci piace ultimamente. Il colpo di genio di questa azienda è stato quello di usare acqua di mare desalinizzata anziché la classica acqua calcarea.
Per questo motivo chi soffre di eritemi, psoriasi o disagi epidermici può finalmente avere grande soddisfazione dai prodotti di questa linea. Ma torniamo alla mia dipendenza. Inizialmente usavo il gel aloe vera mischiato al l’olio di avocado (sempre della stessa linea) come dopo sole...poi, ho cominciato a ‘sperimentare’... Oltre ad idratare e calmare, la forza di questo gel sta nell’essere a base acqua e quindi senza peso. Leggero, non gommoso, si assorbe immediatamente e da sollievo a qualsiasi disagio della pelle. Un rossore da caldo o da sudore; una puntura d’insetto, una lieve bruciatura da cucina; post depilazione e sul viso, per chi, come me, ha una pelle ipersensibile, dopo ogni trattamento ‘intensivo’ tipo peeling o maschera di pulizia. Quindi ormai lo uso davvero quotidianamente!
La sera se la mascherina mi ha accompagnato per tutto il giorno, dopo la detersione ne faccio un bel impacco, lei si assorbe e io attacco con la mia routine di trattamento. Ah! Dimenticavo, ormai tutta la famiglia ha cominciato ad abusarne...perché è anche un fantastico dopo barba... se decidete di provarlo ora sapete cosa state rischiando!

Lascia un commento

I commenti dovranno essere approvati prima di essere pubblicati